Attività-> Progetti nazionali-> Progetto pilota-> Diffusione e informazione-> Convegni-> Palermo, 19.06.2007
Palermo, 19.06.2007
Nell'ambito delle iniziative contro la siccità e la desertificazione, l'Osservatorio delle Acque, in linea con l'indirizzo delle Presidenza della Regione Siciliana, ha promosso, per il giorno 19 giugno a Palermo, nella sede della Villa Malfitano, un convegno dal titolo "Siccità e desertificazione in Sicilia: analisi e prospettive", per analizzare e approfondire i vari aspetti del problema.

I cambiamenti climatici e le loro conseguenze (riduzione delle risorse idriche, desertificazione, erosione costiera, rischio idrogeologico, ecc.) sono temi digenerale attualità e interesse specialmente nelle aree mediterranee.

Va rilevato come gli effetti dei cambiamenti climatici si risentano anche in Sicilia, ove nell'ultimo ventennio si è registrato un trend negativo delle piogge e un marcato aumento della temperatura; nella Sicilia meridionale, in particolare, tale effetto è ancora più marcato con un forte arretramento verso l'entroterra dell'isoieta che si riferisce alla piovosità media di 500 mm con gravi ripercussioni sul degrado dei suoli e consistenti deficit idrici.

Su questi temi il convegno ha avuto lo scopo di condurre un'analisi sui vari aspetti legati alla siccità e desertificazione, e nello stesso tempo organizzare in modo sempre più completo e articolato un sistema che veda coinvolte tutte le Istituzioni che operano nel campo ambientale sia a livello regionale sia nazionale.

Gli autorevoli interventi, coordinati dal Dott. Davide Camarrone della RAI Sicilia, che si sono susseguiti nella giornata dei lavori, indetta per la ricorrenza della giornata mondiale della desertificazione dichiarata dalle Nazioni Unite per il giorno 17 giugno 2007, hanno costituito una significativa base di condivisione per definire politiche di interventi di lotta alla siccità e desertificazione che assumono una validità per i paesi mediterranei.

In particolare sono prioritarie attività rivolte a:

1) Sviluppare un sistema permanente di monitoraggio della siccità (indici idrometeorologici e sullo stato delle riserve idriche);

2) Avviare la redazione per il territorio della Sicilia di un piano strategico per ridurre la vulnerabilità alla siccità dei sistemi di approvvigionamento idrico (sub-piano da allegare al Piano di gestione del distretto idrografico previsto dalla direttiva europea sulle acque 2000/06, secondo le proposte del Gruppo europeo "Water Scarcity and Drought");

3) Sviluppare criteri e metodi multisettoriali per la valutazione del rischio di siccità e del rischio di desertificazione sul territorio dell'Isola, come per l'individuazione degli interventi prioritari nelle quattro categorie individuate dalla Delibera CIPE 225/99.


Brochure 

Programma

Interventi
user
password