Attività-> Progetti internazionali-> RIVA-> Il Progetto RIVA-> Attività
Attività
Il progetto prevede la realizzazione delle seguenti attività, strutturate in macro aree di intervento, quali:

I.    Avvio e coordinamento del progetto;
II.    Analisi conoscitiva;
III.    Elaborazione di strategie;
IV.    Realizzazione di interventi specifici;
V.    Attività trasversali di supporto.

Le attività incluse nei macro interventi II, III, IV sono sviluppate tenendo in considerazione i seguenti tre aspetti di gestione e tutela ambientale:

a) ecologico-ambientale;
b) pianificazione territoriale e sviluppo sostenibile;
c) normativo-regolamentare.

I.  Avvio e coordinamento del progetto 
Attività trasversale sul piano temporale allo sviluppo del progetto, che comprende le azioni di lancio e chiusura del progetto oltre che le attività di coordinamento periodico tra i partecipanti italiani e albanesi al progetto.
La prima fase prevede la realizzazione di azioni propedeutiche all'avvio del progetto, in particolare: la formalizzazione di incarichi di collaborazione con esperti, la composizione e la definizione dei compiti del team operativo e lo svolgimento di azioni conoscitive del territorio albanese della Regione Scutari (organizzazione amministrativa, tessuto socio-economico, emergenze naturali e culturali, problematiche ambientali e buone pratiche già realizzate).
Nel corso delle missioni in loco si svolgeranno alcune attività volte ad avviare delle azioni di networking, di scambio e di interazione tra (con) gli stakeholders.

II.  Analisi conoscitiva
a fase di analisi conoscitiva ha l'obiettivo di raccogliere e analizzare dati e informazioni relativi allo stato del territorio. Tale fase si rivela necessaria al fine di elaborare, nella fase successiva, strategie di sviluppo sostenibile pluriennali. La fase di analisi sugli interventi di pianificazione territoriale si concentrerà sull'area di Shiroka e Zogaj, come indicato dai partner locali.

III.  Elaborazione di strategie
La fase di elaborazione delle strategie ha l'obiettivo di elaborare, sulla base dei dati raccolti nella precedente fase, obiettivi prioritari di sviluppo realizzando uno Strategy Action Plan dell%u2019area in esame, tenendo in considerazione i tre aspetti esaminati: a) ecologico-ambientale, b) pianificazione territoriale e sviluppo sostenibile, c) normativo-regolamentari.

IV.  Realizzazione di interventi specifici
A valle delle strategie risultanti dalla precedente fase III e dal confronto con i partner locali, per quanto riguarda la realizzazione di interventi specifici, sono emerse le seguenti proposte:

  • studio di valutazione di impatto ambientale (VIA) relativamente  ad un progetto di valorizzazione turistica dell'area di Shiroka e Zogaj;
  • progettazione di una pista ciclabile nella zona compresa tra Scutari e Kopliku;
  • progettazione di strutture per il canottaggio o percorsi di trekking.

La scelta dell'intervento specifico su menzionati da progettare sarà effettuata nel corso del progetto in sinergia con i patners locali.

V.  Attività Trasversali di supporto
Trasversalmente a tutte le attività sopradescritte, saranno realizzate due attività trasversali di supporto. Tali attività mirano a rafforzare la sostenibilità e gli interventi di analisi, delle strategie e delle attività specifiche realizzate nell'ambito del progetto, ponendo le base per il rafforzamento delle conoscenze e competenze dei funzionari e dirigenti delle amministrazioni nazionali e delle amministrazioni locali in materia di tutela, salvaguardia e gestione del territorio, nonché incrementare il coinvolgimento e la responsabilità delle comunità locali e delle imprese sui temi di tutela ambientale. I destinatari/attori delle azioni sono individuati nei seguenti soggetti: i Ministeri dell'Ambiente e dell'Economia Albanesi, le Amministrazioni locali e gli uffici tecnici (Comune, Consiglio Regionale di Scutari); gli Enti gestori Aree Protette, le Associazioni (ambientaliste, di categoria, ecc.), le Istituzioni Scolastiche, i soggetti che operano nel campo dell'Educazione all'Ambiente ed alla Sostenibilità e la popolazione locale, ecc.

Le "Cattività trasversali di supporto" sono articolate in due sotto azioni:

  1. Attività di "capacity building" a livello locale in linea sia con le indicazioni dell'autorità preposta di  governo centrale che con quelle provenienti dalla UE (normativa 2000/60 sulle acque);
  2. Attività di sensibilizzazione e la realizzazione di un Centro di Educazione Ambientale (CEA).

Piano operativo del progetto

Cronogramma del progetto
user
password